Menu Chiudi

Home

INAUGURAZIONE
1 MAGGIO ALLE ORE 16:

  • visita accompagnata
  • vernissage della mostra
  • concerto “La musica della terra”, pianoforte a 4 mani con Marco Rinaudo e Stefano Visintainer e il Dolomiti Sax Quartet

Ingresso a offerta

GRANDE MOSTRA ANNUALE DI SCULTURA
28a edizione 1 maggio – 30 novembre 2021

Torri
Pietro Weber

Terrecotte e ceramiche 

La Fondazione CastelPergine Onlus ospita in Castello, in un allestimento dove arte, architettura e storia realizzano la loro sintesi nella monumentalità del Castello – costruito, ricostruito e restaurato in varie epoche dall’Alto Medioevo al XX secolo con la fatica, anche coatta, di centinaia di persone –, le ceramiche dell’artista Pietro Weber, negli spazi più idonei e suggestivi del complesso castellare.

Le sculture si rapporteranno con le forme architettoniche del Castello e con la sua storia. Arcaiche nel loro aspetto, racconteranno architetture antiche, associabili talvolta a civiltà geograficamente e culturalmente molto lontane tra loro. Torri, come sentinelle, che animeranno pensieri e storie antiche, dialogando tra loro, con i luoghi del Castello e creando suggestioni e seduzioni. Altre opere di minor misura, sempre studiate in rapporto ai luoghi significativi del complesso e posizionate sulle mura, negli anfratti, nel Palazzo Baronale, popoleranno ancora una volta il castello di figure fortemente evocative.

Una torre-tempio collocata al centro del giardino interno – vero centro del castello vicino alla Torre Quadrata, la più antica, la “torre del sogno” per i teosofi che vi soggiornarono negli anni ’30 del Novecento – a marcare proprio la geografia “sacra” del luogo, diventerà il “ponte” per l’esposizione delle opere grafiche su Kafka realizzate da Pietro Weber: il punto di arrivo fisico e spirituale del labirintico percorso espositivo.

L’antico e suggestivo Albergo Castel Pergine riapre il 13 maggio (salvo diverse disposizioni legate a emergenza sanitaria)
Ca’Stalla apre appena i Dpcm consentono!

La Fondazione CastelPergine Onlus sta organizzando aperture speciali … a breve la comunicazione!

info@fondazionecastelpergine.eu
Albergo e ristorante info@castelpergine.it
Locanda Ca’Stalla castallapergine20@gmail.com

PIETRO WEBER
Torri
Ceramiche e terrecotte

GRANDE MOSTRA
ANNUALE DI SCULTURA
28a edizione

PIETRO WEBER
Türme
Keramik und Terrakotta

28. GROSSE
JAHRESAUSSTELLUNG

Visite guidate alla mostra “Torri”
di Pietro Weber presso il Castello di Pergine 

QUANDO SARÀ POSSIBILE, SU PRENOTAZIONE,  info@fondazionecastelpergine.eu SU RICHIESTA PER GRUPPI.

Volume-catalogo disponibile in mostra

Si richiede contributo minimo di 10 euro per sostenere le attività della Fondazione. Prenotazione: info@fondazionecastelpergine.eu

UNA STORIA MILLENARIA… e oggi?

Oggi dobbiamo salvaguardare il Castello di Pergine e le sue terre, bene della comunità, dalla minaccia rappresentata dal nuovo tracciato di progetto dell’elettrodotto aereo, chiedendo l’interramento dell’infrastruttura

———————————-

Linea elettrica ad alta tensione

Video

Video di Lorenzo Pevarello, Documentarista

CASTALLA_logo-generico_nero
Ca’Stalla è uno spazio di ristorazione e incontro aperto in uno degli edifici delle pertinenze già stalla e fienile. Accessibile e inclusivo, ospita una locanda tipica (cell. 389 4630310 – mail castallapergine20@gmail.com) e un centro culturale con annessa area spettacoli.

Avvisi

I sottoscrittori possono ritirare le tessere presso la Sala del Trono al Castello.
Sono nominative e garantiscono riduzioni e sconti come previsto.

I partecipanti AMICI, SOSTENITORI
e BENEFATTORI che non ricevessero
le newsletter della Fondazione sono
pregati di comunicare il proprio indirizzo
e-mail - se nuovo o cambiato - a comunicazione@fondazionecastelpergine.eu

Ospitalità globale

Una scampagnata in castello, tra le due cinte murarie.
Una visita guidata per conoscerne la storia e l’architettura.
Una pausa al bar.
E uno straordinario
ristorante, luogo ideale per una cena romantica, un pranzo con gli amici, un pranzo di lavoro o per feste di famiglia.

Gli ospiti possono gustare una cucina fresca e fantasiosa, che spazia dalla tradizione trentina ai sapori del sud Italia. Un aperitivo può essere gustato nella suggestiva Sala del Trono.

Resta aggiornato!

Immagini

Storia
Mostre d'arte
Architettura e arte
eventi
paesaggio e natura
Turismo sostenibile
0
sottoscrittrici/sottoscrittori per
0
euro al 23/03/2021

Con il denaro raccolto, versato sia a titolo di contributo di partecipazione che come elargizione liberale:

  • è stata pagata la quota spettante alla raccolta comunitaria all’atto di acquisto del Castello (in aggiunta al mutuo stipulato e al contributo provinciale)
  • sono state saldate le spese e gli oneri amministrativi connessi agli atti inerenti all’acquisto
  • sono state pagate le rate del mutuo nell’anno 2019.

NON UN EURO è stato speso per le attività culturali, finanziate tramite la partecipazione ai bandi cultura proposti da diversi soggetti (Provincia, Regione, Fondazione Caritro, Comunità di Valle, Mibac).
L’IMPEGNO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE È A TITOLO DI TOTALE GRATUITÀ E IL TEMPO DEDICATO DIUTURNO: per la custodia del bene e la sorveglianza (anche invernale), le piccole manutenzioni, lo studio e l’ideazione dei restauri, le riunioni e gli incontri, le relazioni con gli stakeholder, le iniziative artistiche, culturali e di spettacolo…
L’apporto dei volontari è costante e prezioso.

La costante ricerca di fondi è finalizzata a finanziare la manutenzione, gli interventi per la sicurezza e i restauri programmati.

2020-2021:

  • CONSOLIDAMENTO DEL TORRIONE DI MASSIMILIANO
  • PASSERELLA CA’STALLA
  • PALA ALTARE
  • SALA 6 DEL TORRIONE DI MASSIMILIANO

LAVORANO CON NOI IN VIA PRIVILEGIATA ARTIGIANI, PROFESSIONISTI E ARTISTI CHE SOSTENGONO LA FONDAZIONE E NE SONO SOTTOSCRITTORI.
L’ORIENTAMENTO FAVORITO È PER UN’ECONOMIA DI PROSSIMITÀ

Contributo, liberalità, elargizione per gli scopi della FONDAZIONE di partecipazione CASTELPERGINE Onlus

Download

Partecipazione alla FONDAZIONE CASTELPERGINE Onlus
 

Download

Destinare il 5x1000 alla Fondazione

Ricordiamo che ogni anno è possibile sostenere la Fondazione CastelPergine Onlus e partecipare all’impegno di conservazione del Castello di Pergine.

  • Cercare nel modulo dichiarazione dei redditi (Modello Unico, 730, CU) lo spazio “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef”
  • Mettere la firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, etc.” oppure nel riquadro “Finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici”
  • Inserire il codice fiscale della FONDAZIONE CASTELPERGINE Onlus sotto la firma, nello spazio “Codice fiscale del beneficiario”
  • Codice fiscale 96106680224