Menu Chiudi

Il programma

Programma

2021

Un nuovo progetto per il 2021 e il 2022

TI PRESENTO JIDDU.

Ospiti e visitatori del secolo scorso al Castello di Pergine 

Attività di ricerca storica su Krishnamurti, la Teosofia e l’Antroposofia al Castello di Pergine negli anni ’20 e ’30
Jiddu Krishnamurti con alcuni componenti della Società Teosofica, tra cui Mary Lutyens, soggiornò dal 18 agosto al 28 settembre 1924 al Castello di Pergine. Furono settimane di meditazione sulla strada del “risveglio”, iniziato nel 1922, verso la sua indipendenza spirituale e intellettuale.

La “Torre teosofica” montata a Castello nel Prato della Rocca per l’allestimento artistico 2021 “TorrI” con le terrecotte e le ceramiche di Pietro Weber fornisce lo spunto per destare curiosità tra i visitatori e gli ospiti, iniziando così un percorso di avvicinamento alle vicende che videro la concentrazione nel Castello di Pergine di una dialettica di presenze e di confronti culturali tesa a riflettere sulle prospettive storiche che si aprivano alla modernità, esprimendo – indirettamente – la preoccupazione per le dinamiche distruttive che si stavano preparando. La storia locale, in un periodo che prelude alla chiusura di confini e orizzonti di vita, mostra una nicchia di apertura internazionalista, da indagare anche per i possibili rimandi all’attualità. 

È un progetto innovativo per:

 • l’originalità del campo di indagine e dei suoi contenuti, sicuramente un unicum nella storia trentina e non solo; la peculiarità del contesto protagonista e testimone di accadimenti localizzati in un sito turistico oltre che fortezza medievale, come una bolla al centro dell’interesse di visitatori provenienti dall’India, dall’America e dall’Europa che nel secolo scorso lo scelsero per un soggiorno di svago e insieme di tensione spirituale;

• il ‘ri-appaesamento culturale’ per riappropriarci e trasmettere il senso del genius loci, che deve persistere per salvaguardare il nostro futuro. Forse lo stesso genius loci ha saputo – tramite le proprie coordinate spazio-temporali – suggestionare quella facoltosa clientela che lo ha scelto per soggiorno e meditazione;

• la memoria riscoperta trasmette la vita del passato per lasciare un segno oltre il tempo e oltre la topografia circoscritta al castello, per spaziare là dove i nostri personaggi “eccentrici” hanno condotto esperienze di vita e di pensiero: la California, già meta di eterogenee migrazioni.

I primi appuntamenti: 
Sabato 21 agosto ore 18: concerto del tablista indiano Sanjay Sansa Banik
Tabla sono gli antichi tamburi che propongono uno spettro di modulazioni ed effetti tonali
i Sanjay Kansa Banik sabato 21 agosto ore 18.
Un concerto di grande suggestione, in ricordo di Jiddu Krishnamurti che nel 1924 fu al Castello di Pergine con i teosofi. Un inizio di programma dedicato alla conoscenza di un periodo straordinario fatto di presenze e incontri internazionali.
 
Ingresso concerto: € 12,00 intero – € 10,00 ridotto (Amici dei teatri, Valsugana card) – € 8,00 ridotto sottoscrittori Fondazione CastelPergine Onlus
 
Prenotazioni obbligatorie a biglietteria@teatrodipergine.it (per il concerto)
I biglietti sono in vendita anche alla biglietteria del Teatro e online su teatrodipergine.it
Venerdì 27 agosto ore 18.30: presentazione del libro “Krishnamurti. Tutta una vita” (Edizioni di Maieutica)
la biografia scritta da Mary Lutyens tradotta da Monica Dematté in dialogo con Gian Carlo Calza. Introduce Alessandro Fontanari Nerofonte.
 
INGRESSO GRATUITO
Prenotazioni obbligatorie a info@fondazionecastelpergine.eu (per la presentazione del libro) 
 
Qualora gli eventi si svolgessero al chiuso per ragioni meteorologiche, serve il green pass
Parcheggi fuori le mura

In collaborazione con l’Associazione Amici della storia Pergine
sabato 15 maggio • ore 17.30 presso il Castello di Pergine
Presentazione del Codice Brandis:
I castelli del Basso Trentino e della Valsugana.
Tangram; Case editrici Osiride – Athesia Buch /Curcu&Genovese

Il Codice Brandis, compilato da un anonimo disegnatore tra il 1607 e il 1618, è una raccolta di vedute di castelli, città fortificate e residenze nobiliari della Contea principesca del Tirolo. Conservato presso l’Archivio provinciale di Bolzano, è ora edito integralmente.

Sono necessarie – in adempimento alle attuali disposizioni sanitarie – le prenotazioni
info@fondazionecastelpergine.eu

2020

2019